inciquid

lunedì 12 agosto 2013
Sarà un'asteroide che vi seppellirà
12 ago 2013 : 20:54  di Francesco
Il 6 giugno una grande idea sponsorizzata da Wu Ming venne lanciata in rete: seppelliamo il governo delle larghe intese sotto un asteroide.
Come? Attraverso racconti a più mani avente un unico finale ovvero che del governo Letta rimanesse solo un gran cratere.
Cento autori hanno raccolto la sfida e hanno risposto entro il 16 giugno (c'è in mezzo pure qualche quindicino di cui non sveleremo il nome nemmeno sotto tortura!). Da quel momento è partita un'altra sfida: produrre in tempi brevi un ebook scaricabile gratuitamente dal sito di Giap dei Wu Ming.
Il 10 agosto il traguardo è stato tagliato e da questo link potete farne il download http://www.wumingfoundation.com/giap/
Chi vuole può usare Twitter e Facebook con l'hashtag #Tifiamoasteroide per esprimere commenti, applausi o fischi.
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
martedì 09 luglio 2013
Un quindicino a Istanbul
09 lug 2013 : 20:57  di Francesco
Luca Tincalla è un "lettore esterno" de iQuindici in procinto di diventare titolare: questione di disponibilità di connessioni e diverrà un lettore ufficiale. Ma ha una "caratteristica" che al di la del fatto di essere quindicino gli da in questo periodo validi motivi per esprimersi ed essere letto: vive ad Istanbul ed ha partecipato in prima persona alle proteste di questo ultimo periodo. Già ve ne abbiamo dato notizia, ed abbiamo passato il contatto anche ai "cugini" Wu Ming. Con un po' di ritardo (sempre lenti noi!) pubblichiamo la raccolta di articoli che Luca ha scritto nel periodo delle manifestazioni (detta così pare chissà quando, ma si tratta di pochi giorni fa!), collezionati in un unico PDF accompagnato da un po' di foto. Lettura imperdibile: dunque non perdetevela!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
venerdì 14 giugno 2013
COMUNICATO DELLA PIATTAFORMA DEGLI EDITORI
14 giu 2013 : 17:43  di Francesco
(Dal nostro inviato a Istanbul) In Turchia, come forse saprete, da quasi due settimane resistiamo contro un regime dispotico che fa della censura una delle sue armi migliori. L’ultimo bollettino parla di 4 morti e 4947 feriti. Questo è il manifesto degli editori turchi in italiano http://www.editorlerplatformu.com/bildiriler-declarations/comunicato-della-piattaforma-degli-editori.html ; e se lo vorrete dividere tra voi editori italiani, magari organizzarvi per una protesta comune, casomai metterlo nei vostri profili FB et similia… la Turchia ed io non smetteremo mai di ringraziarvi. Siate la nostra voce!
COMUNICATO DELLA PIATTAFORMA DEGLI EDITORI Ogni tipo di censura è contagioso. E l’autocensura è la forma di contagio più ingannevole, più offensiva e la più letale. Per la sua natura, la capacità di offuscare la realtà, di accecare e rendere dipendenti, ha acquisito una ‘legittimità’ innegabile. Quando le società diventano immuni a questo contagio inseriscono l’idea di libertà e la realtà in una scatola nera. In qualche modo queste scatole nere vengono sempre inevitabilmente perse o fatte scomparire da chi detiene il potere. Quando qualcuno non riesce a esprimere in modo libero i propri pensieri, non si può che parlare di un’esistenza fasulla. La paura e l’ansia non sono un modo di vivere, ma una forma di morte. Un albero può essere un semplice simbolo, se entra a far parte della vita diventa un simbolo vitale: le persone che intendono vivere liberamente non sono dei fantocci. Non si può controllare la determinazione di vivere, la libertà di respirare, diritto fondamentale. Una società che non respira, non riesce a pensare e una società che non pensa regredisce e viene rinchiusa in un pensiero unico. Così le persone diventano fantocci, con orizzonti ristretti e una mentalità chiusa. La terra su cui si vive è un punto di non ritorno. Le società devono salvaguardare i propri ‘spazi di vita’, non ‘spazi di morte’. Noi crediamo che i libri che si basano su un pensiero libero e indipendente rappresentino uno spazio di libertà e che facciano nascere. Grazie ai libri respiriamo, grazie ai libri esistiamo. Perché noi ricerchiamo un pensiero libero, indipendente, creativo, e vogliamo conoscere e far conoscere la realtà diffondendo la conoscenza e il pensiero libero. I media turchi devono poter aprire il prima possibile ‘le scatole nere’ e mostrare la realtà. Oggi è il giorno in cui le persone definite “una piccola minoranza”, dei “marginali”, invisibili, stigmatizzate, tutte insieme, fianco a fianco, sono libere di respirare. È il giorno in cui si mostra un’estetica della resistenza composta dalla diversità dei colori e dalla capacità di ribellarsi. Oggi è il giorno in cui diciamo apertamente che viviamo dalla parte del bello e del buono, che viviamo in modo indipendente e senza paura, e che usiamo il nostro diritto a respirare. Cacciate via questo fumo, questa nube di gas. Lasciate che tutti respirino e che le menti si illuminino. Le armi sono il simbolo della codardia. L’uomo é bello quando resiste come un albero. LA PIATTAFORMA DEGLI EDITORI TURCHI ISTANBUL/ TURCHIA
NATURALMENTE IQUINDICI ADERISCONO!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
sabato 08 giugno 2013
Giovani turchi
08 giu 2013 : 20:53  di Francesco
Cari miei,

oggi è una bella giornata a Istanbul. Una bella giornata di sole, ma anche una bella giornata di nuove speranze. Il vostro lettore sta bene, si è preso un po' d'acqua gasata, un po' di gas al peperoncino e un po' di lacrimogeni nei primi giorni; ma ora sta bene.
Ho riflettuto poco, a dire il vero, se partecipare o meno a questa resistenza. E' venuto tutto spontaneo. Forse un giorno mi fermerò a pensare come mai non mi sono messo da parte, ma non ora. Ora la piazza ha bisogno di me. Ora gli ignoranti giornalisti hanno bisogno di me. Ora io ho bisogno di me. Perché se non avessi partecipato a questa protesta non potrei, ora, guardarmi allo specchio. Ci sono dei momenti in cui la vita chiama; ecco, questo lo è stato. Come nel libro di mio nonno Luigi, nel pezzo in cui dice che il comunismo lo ha reso una persona migliore, gli ha fato un senso, altrimenti, forse, sarebbe rimasto un "mascalzone".
In un cero senso, questo ho sentito. Ma per me la chiamata non si chiama comunismo, si chiama libertà. Anche se i due termini non è detto che siano antagonisti... ma la filosofia la lascio a qualcun'altro. Per me è tempo di agire. Agire dopo aver pensato, ma non pensato troppo; ché il lungo pensiero logora la mente e debilita l'azione.
Dopo tante parole spese con i giornalisti italiani che non sapevano un emerito cazzo su quello che stava succedendo - e tutt'ora succede - qui, il minimo che potevo fare per voi è scrivervi queste due righe.

Ho scritto due articolo su quanto è successo - quanto succede - in Turchia in questi giorni. E' importante che queste "notizie" girino il più possibile per impedire che in Italia si pensi che questa è stata una manifestazione contro l'islam, o contro il divieto dell'alcool, contro l'abbattimento degli alberi. E' troppo riduttivo. Io ho scritto due pezzi e se vorrete condividerli con chi vi pare, io ve ne sarò grato.

Il primo è surreale:

http://www.oltremedianews.com/13/post/2013/06/voci-dalla-turchia-una-colpevole-innocenza.html

Il secondo è più giornalistico:

http://firstlinepress.org/se-loro-sradicano-alberi-nel-presente-noi-gli-leggiamo-le-pagine-per-un-futuro-migliore/

Grazie in anticipo per tutto lo spam che farete smile, vi abbraccio.

Luca

P.S. Preparate una colletta... smile
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
venerdì 26 aprile 2013
115 autori, un solo romanzo
26 apr 2013 : 17:27  di Francesco
115 autori, un solo romanzo. Questo è In Territorio Nemico, il primo romanzo scritto con il metodo SIC, ovvero Scrittura Industriale Collettiva, sotto il coordinamento dei due ideatori, gli scrittori fiorentini Vanni Santoni e Gregorio Magini.
Tre personaggi inventati si muovono nell’Italia della guerra civile e dell’occupazione tedesca, tra l’armistizio e la liberazione, simboleggiando alcune delle possibili scelte cui si trovarono di fronte gli italiani dell’epoca. Se le loro storie, pur simboliche, sono inventate, tutto il resto è rigorosamente vero, come solo il lavoro di 115 persone può fare, partendo da aneddoti d’epoca, fino a documenti, fonti e reperti originali.

Un centoquindicesimo del lavoro è un “quindicesimo” di noi, Franco Ferrè, lettore fedele dal 2007 che proprio grazie a iQ venne a sapere del bando con cui Magini e Santoni reclutavano i potenziali SICsters nel lontano 2009.

Questo è il link al calendario del Tour di presentazioni ITN http://www.scritturacollettiva.org/blog/in-territorio-nemico-in-tour
La pagina Pinterest di ITN http://pinterest.com/minimumfax/in-territorio-nemico/
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
mercoledì 13 marzo 2013
Era il febbraio 2012...
13 mar 2013 : 09:59  di Francesco
quando iQuindici leggevano "WOODWAVES - Magnifiche ossessioni" di Federico Ermolli, romanzo incentrato sul mondo (per la verità non esattamente prossimo alla filosofia quindicina) degli skaters. Quel romanzo è diventato un libro, ed è con piacere che vi invitiamo alla sua presentazione che si terrà sabato 23 marzo 2013 alle ore 18.00 al Buk Modena, festival della piccola e media editoria (info generali qui www.bukmodena.it) Ovviamente a Modena, al foro boario di via Bono da Nonantola, 2 - sala Alberto Braglia. L'autore dialoga con Amos Cartabia (Edizioni A.CAR)
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
martedì 19 febbraio 2013
Aggiornamenti tecnici
19 feb 2013 : 21:26  di Francesco
Sabato 23 febbraio, a causa di lavori di manutenzione del server, potremmo avere dei brevi periodi di blackout.
Torniamo eh: non piangete per noi!!!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
mercoledì 23 gennaio 2013
iQuindici aderiscono ed invitano ad aderire
23 gen 2013 : 16:51  di Francesco
vi invitiamo a leggere e, se condividete, ad aderire all'appello promosso da AIB, Associazione italiana biblioteche, insieme ad ANAI, ICOM, FAI e ad altre, che troverete a questa pagina: http://www.ripartiredallacultura.it/.

Con questo appello - che ha come primi firmatari Tullio De Mauro, Tomaso Montanari, Luciano Canfora, Giuliano Montaldo e Salvatore Settis e che ha già raccolto oltre 3.700 adesioni - chiediamo a chi si candida a governare l’Italia impegni concreti per il rilancio della cultura intesa come promozione della produzione creativa e della fruizione culturale, tutela e valorizzazione del patrimonio, sostegno all’istruzione, all’educazione permanente, alla ricerca scientifica, centralità della conoscenza, valorizzazione delle capacità e delle competenze.
A questa pagina trovate una prima rassegna stampa: http://www.ripartiredallacultura.it/rassegna-stampa/.

NOTA BENE: questa iniziativa è cosa diversa (anche se certamente non in contrapposizione) dalle "Primarie della cultura", di cui probabilmente avrete sentito parlare.

Per aderire come SINGOLI, occorre compilare il form presente nella pagina principale. ATTENZIONE: è necessaria la conferma attraverso il link che arriverà nella propria casella di posta elettronica.

ASSOCIAZIONI, ENTI e ORGANIZZAZIONI possono sostenere l’appello inviando una mail all’indirizzo -e-mail- e impegnandosi a favorire la massima diffusione in rete e a mezzo stampa.

CANDIDATI ALLE ELEZIONI POLITICHE e REGIONALI possono sottoscrivere l’appello inviando una mail all’indirizzo -e-mail- con le informazioni necessarie a rendere pubblica la loro adesione e il loro impegno per la realizzazione delle finalità dell’appello.
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
sabato 22 dicembre 2012
Giusto mentre il mondo finiva...
22 dic 2012 : 13:27  di Francesco
La sezione Romanzi della nostra Biblioteca Copyleft, ha raggiunto la fantasmagorica cifra di 45.000 download.
La cosa non è immediatamente evidente, perchè da poco abbiamo messo temporaneamente "in congelatore" uno dei nostri libri: si tratta di un piacere ad un caro amico che ha bisogno di essere al di fuori della distribuzione gratuita per qualche tempo: il suo romanzo conta 2.973 download e certamente riprenderà ad essere scaricato alla grande quando lo rimetteremo in linea.

Visto che dopo i Maya siamo noi a dare i numeri, ne aggiungiamo qualche altro:
- Gli scritti di Inciquid sono stati scaricati 127.333 volte
- La Biblio Copyleft conta complessivamente 234.675 download
- Nel complesso abbiamo distribuito 362.008 copie

... Ed il mondo non è ancora finito! Anzi: proprio in questi giorni stiamo lavorando ad un nuovo spazio. Non voglio anticipare nulla, ma vorremmo ampliare la Biblio Copyleft ed aprirci ad un maggior confronto con chi ci legge.
Insomma: stay tuned; a meno che i Maya non abbiano solo sbagliato di poco (in fondo su 5.200 anni sarebbe ammissibile uno scarto di qualche giorno no?!) prossimamente ne leggerete delle belle!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
martedì 13 novembre 2012
Il pugile sentimentale di Alberto Rigettini in scena a Roma
13 nov 2012 : 12:14  di Francesco
Ovvero: spiegare l'importanza del copyleft senza tanta teoria.

Nel lontano 2004 leggemmo ed apprezzammo moltissimo "Il pugile sentimentale" di Alberto Rigettini; uscì in Inciquid ed ebbe in seguito (certo non per merito nostro!) fortuna teatrale: rappresentato sia in Italia che negli USA.
Il racconto è rimasto nella nostra biblio: scaricabile e leggibile da chiunque fosse interessato.

Nel 2009 ci arriva una mail:
"Siamo degli attori professionisti. Grazie al vostro portale riusciamo a essere sempre aggiornati sulla drammaturgia contemporanea e vi contattiamo per una cortesia. Siamo interessati a mettere in scena "Il pugile sentimentale" di Alberto Rigettini pubblicato da voi all'interno della rivista inciquid#5 del 2005".
Noi ovviamente non facemmo altro che rispondere mettendo in CC Alberto e chiedendo di tenerci informati se ci fossero stati sviluppi.

Da oggi 13 fino al 18 novembre "Il pugile sentimentale" è in programma a Roma al Teatro Millelire per la regia di Marco Ghelardi, con Davide Mancini

Per saperne di più: www.re-mood.com oppure su Facebook

iQuindici, intanto, ve lo consigliano!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
Categorie Notizie
Benvenuto
Username o Email:

Password:




[ ]

Donazione
Invia una donazione a -e-mail- per sostenere la Repubblica democratica dei lettori
Donaz_IQ
Dovuto: 01 giu 2016 : 14:00
0% donated
Stato (EUR): 0/100
Rimanente: €100.00
Totale donazione nel periodo prefissato: €0.00



I donatori più recenti: Nessuno