Recensione di “Ferita di guerra” di Raul Montanari su Psychologies di settembre 2007
10 set 2007 : 00:40  di e107
Un grande onore per Giulia questa recensione di Montanari!

La scelta di Raul Montanari
Ogni mese lo scrittore analizza l’incipit di un romanzo psicologico

Non riesco a infilare la chiave nella serratura della portiera mi trema la mano non riesco a infilarla sto per urlare sto per urlare mi trema la mano mi volto indietro Sandro non mi ha seguita finalmente apro la portiera salgo in macchina mi chiudo dentro e parto verso l’uscita la sbarra è alzata il custode mi guarda come se non mi avesse riconosciuta sono io sono Lisa sono una delle operaie lo vedo che sta per chiedermi qualcosa e io scappo su via dell’Industria ma poi accosto mi fermo scendo e vomito sul ciglio della strada le auto e i camion sfrecciano a poca distanza da me e sto per urlare la chiave non si infila nella serratura mi sembra che una mano da dietro stia per afferrarmi il collo e sbattermi la fronte contro la lamiera

Entriamo in apnea in questo romanzo uscito due anni fa, di cui si è ricominciato a parlare dopo la notizia che il prestigioso editore Gallimard lo pubblicherà in Francia. La scrittura delle prime righe, affannosa, senza punteggiatura, ci fa sentire l’ansimare di Lisa, il suo shock, e al tempo stesso ci dà, vorticosamente, tutte le informazioni essenziali… tranne una. Sì, perché Lisa ha appena subito una violenza, nella fabbrica in cui è operaia, per opera di Sandro; ma Sandro è il suo datore di lavoro. Il padrone. Da qui la storia procederà in due direzioni, ricostruendo i fatti che hanno portato allo stupro e quelli che ne sono seguiti, e ci metterà sotto gli occhi una realtà psicologica e sociale di sconfortante attualità.
stampante amichevole
Commenti (0)
Categorie Notizie
Benvenuto
Username o Email:

Password:




[ ]

Donazione
Invia una donazione a -e-mail- per sostenere la Repubblica democratica dei lettori
Donaz_IQ
Dovuto: 01 giu 2016 : 14:00
0% donated
Stato (EUR): 0/100
Rimanente: €100.00
Totale donazione nel periodo prefissato: €0.00



I donatori più recenti: Nessuno