Recensione di "Un certo senso" sul sito Novamagazine del 12/7/07


 e107    14 lug 2007 : 09:39
 Nessuno    eventi

Un certo Senso: il condominio come metafora

Un certo Senso: il condominio come metafora Di Massimiliano Di Giorgio Confesso. Per alcune decine di pagine ho avuto un bel da fare per resistere alla tentazione di "archiviare" Un certo Senso tra le mie letture in stand by, quelle a cui, nella metà dei casi almeno, finisco poi per dire a un certo punto ufficialmente bye bye (ci sono due libri sul mio comodino da un paio di mesi che rischiano di finire così). Perché trattasi di romanzo epistolare, sia pure di lettere mai spedite e dunque rimaste senza risposta, che già non è tra i miei generi preferiti. E perché la serialità maniacale delle prime missive – in cui la pratica del copia-incolla raggiunge vette artistiche – stava mettendo a dura prova la mia pazienza. www.novamag.it

Quello che però mi ha aiutato ad andare avanti, e non scherzo, è che la struttura del libro consente di leggerlo agevolmente in bagno, uno dei pochi luoghi in cui di questi tempi – tengo famiglia – riesco a leggere con profitto. E non ne sono pentito. Perché il romanzo di esordio di Francesco Fagioli, 46 anni, è in certi passaggi geniale e assolutamente divertente.

L'argomento che tratta merita di far entrare di diritto il libro nei classici della contemporaneità. Il Senso del titolo, l'artista sfigato Antonio Senso, scrive infatti una serie strabiliante di lettere, tra il 30 giugno e il 3 ottobre 2001 all'amministratore del suo condominio romano. Scrive, ma non spedisce. Il condominio è un tema magnetico: nelle conversazioni tra esseri umani, della letteratura, del cinema. Il condominio è sempre o quasi una metafora della società o del mondo e insieme un'estensione del nucleo familiare, e della sua violenza. E nel condominio di Senso il motivo scatenante è il tanfo che sale dalla colonna di scarico delle acque scure.

Dopodiché, pur raccontando nelle sue raccomandate mai spedite episodi e personaggi della vita condominiale, Senso ci parla di amore, di vita, di morte, di arte (delle sue performance di artista incompreso, anche), di follia, di sesso. Il condomino, insomma, si confessa. Franchezza che a un certo punto pagherà cara. Ma non si può dire di più, pena il rischio di rovinare la lettura, e la sorpresa.

La fortuna di Un certo Senso, che è pubblicato da Marsilio nella collana X, è legata anche al web. Il romanzo è stato infatti selezionato dai lettori di iQuindici, il sito di lettura collettiva che fa capo ai Wu Ming. Ed è disponibile anche in versione copyleft, dunque lo si può scaricare per leggerselo poi sul pc o su eBook. Cosa un po' scomoda da fare se anche voi, come me, siete lettori da toiletta.

Commenti sono chiusi per questo articolostampante amichevole


Categorie Notizie
Benvenuto
Username o Email:

Password:




[ ]

Donazione
Invia una donazione a -e-mail- per sostenere la Repubblica democratica dei lettori
Donaz_IQ
Dovuto: 01 giu 2016 : 14:00
0% donated
Stato (EUR): 0/100
Rimanente: €100.00
Totale donazione nel periodo prefissato: €0.00



I donatori più recenti: Nessuno