mercoledì 26 febbraio 2014
Sogno semplice di Paolo Bruschi
26 feb 2014 : 10:06  di michele porta
Lo avevamo letto, a qualcuno di noi era piaciuto, a qualcuno un po' meno...
Ma siamo contenti che sia arrivata "la carta", per cui volentieri pubblichiamo:

Brescia, 22 Febbraio 2014 - COMUNICATO STAMPA - “Sogno semplice”, esordio letterario di Paolo Bruschi

E' la prima volta che modifichiamo una news dopo averla pubblicata, ma c'è un perchè. Leggetelo!



http://altreameriche.wordpress.com/2014/03/13/sogno-semplice-una-storia-di-ordinaria-editoria/

stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
martedì 18 febbraio 2014
Gaudemus, gaudemus! Annuntio vobis: habemus novum librum!
18 feb 2014 : 09:41  di Francesco
La bibliocopyleft si arricchisce di un nuovo testo e per la prima volta è pure in epub con tanto di copertina che si affianca al classico PDF.
Un piccolo omaggio per i nostri lettori.

Ebbene cosa ci racconta Dimitri Endrizzi con la sua Storie di uomini e di mare? Ma prima cerchiamo di inquadrare cosa è: un racconto lungo o romanzo breve o non- romanzo o una raccolta di short stories o metaromanzo? Beh! Questo lo lascio scoprire a voi lettori.
Il titolo è esaustivo e parla del viaggio del capitano Zaravakis (scrittore reietto, spirito solitario e triste anche un po' samurai; scrittore con la disfatta a portata di mano) che è l'elemento centrale e portante dell'opera. In ogni caso non può essere semplicemente classificato come racconto di viaggio attraverso il Mare Nostrum e poi nelle acque tropicali dell'America latina. Almeno, non nell'accezione comune del termine. Il viaggio descritto o metadescritto, anche in questo caso lascio a voi come interpretarlo, non presenta una struttura, definita secondo i canoni classici dei romanzi di viaggi, come quelli di Chatwin, tanto per capirci. Piuttosto rappresenta un agglomerato di luoghi, nei quali non esiste nessun approdo definitivo ( è una promessa che non viene mantenuta).
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
mercoledì 27 novembre 2013
PER LA PRECISIONE...
27 nov 2013 : 11:10  di michele porta
Non per incensarVI, però...
letta la news precedente ho fatto qualche conto e ....
mamma mia!
dal 2004 ad oggi (27/11/13) dal nostro sito sono stati scaricati AGGRATIS, oltre ai 50.000 romanzi, anche:
- 139.187 copie della rivista INCIQUID, contenente scritti che ci sono pervenuti e piaciuti...
- 155.137 file MP3 (letture, trasmissioni radio...)
- 22.799 racconti
- 3.938 poesie
-2.444 sceneggiature
-10.364 copie di manoscritti di autori che, dopo essere passati da INCIQUID, hanno pubblicato su carta....

il totale è UDITE UDITE... 383.869 lavori da VOI INVIATICI e scaricati e diffusi gratis...

TUTTO QUESTO PER DIRE: FATEVI UN APPLAUSO MANOSCRITTORI!!!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
lunedì 25 novembre 2013
Se 50mila vi sembran pochi...
25 nov 2013 : 20:49  di Francesco
Diffondere 50 mila copie di 18 romanzi è un obiettivo che molte case editrici considererebbero un grosso successo. E' quello che abbiamo fatto noi iQuindici, raggiungendo quota 50mila nella sezione "Romanzi copyleft" della nostra biblio. Contiamo i romanzi per puntiglio, ma in realtà le altre sezioni non sono da meno (anzi, a volte da più: gli ascolti superano addirittura i 155mila!!!): si scaricano racconti, poesie, diffusioni (libri non "nostri" ma di cari amici) e sceneggiature. Se volete fare un po' di conti da soli basta che andiate a verificare la colonna download QUI Tutto ciò rappresenta il nostro orgoglio: creatività condivisa, ideologia del dono, volontariato allo stato brado. Perchè viviamo in una società mercantile ma il soldo non è tutto e soprattutto - proverbialmente! - non da la felicità. Noi oggi siamo felici di dirvi che i romanzi da noi pubblicati sono stati letti cinquantamila volte Se vi par poco... Poi non per fare le pulci, visto e considerato che comunque il nostro impegno è assolutamente volontario! Ma se qualcuno di voi ritenesse che vale la pena darci una mano, anche con poco, giusto un contributo per matenere il dominio... Be': qui a fianco cì sta un bel tastone arancio con su scritto "Donazione": fateci un pensierino
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
lunedì 09 settembre 2013
OMBRA BIANCA
09 set 2013 : 08:17  di michele porta
Un po’ di tempo fa avevamo letto con piacere “Adimu, un’ombra bianca”. Ora scopriamo che n’è stata pubblicata una nuova versione ("Ombra Bianca").

L’autore ha lavorato nel settore umanitario e della cooperazione allo sviluppo in Africa, Asia, America del Sud fino a quando, nel 2011, è entrato in contatto con il dramma di coloro che nascono albini in certe zone dell'Africa e ha deciso di dedicarsi a questo problema.
Il progetto si è sviluppato tramite il “volontariato” di giovani professionisti italiani e precari. Due editor della narrativa italiana di grandi casi editrici hanno letto il testo prima dell'attuale pubblicazione e anche i loro commenti (oltre ai nostri) hanno fornito “benzina” al progetto.
È stata costituita una casa editrice, Ota Benga, che ha dato priorità al rispetto del lettore e dell’ambiente: carta FSC, stamperia interamente alimentata da energia solare, ebook con il bollino LIA prodotto anche con un font speciale per facilitare la lettura alle persone con dislessia.
Il romanzo è venduto anche in formato ebook: sito ufficiale www.ombrabianca.com e pagina FB "Ombra bianca - Romanzo, Africa".

Noi de iQuindici facciamo sinceri auguri all’iniziativa che, nel suo complesso, ci piace assai…
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
lunedì 12 agosto 2013
Sarà un'asteroide che vi seppellirà
12 ago 2013 : 20:54  di Francesco
Il 6 giugno una grande idea sponsorizzata da Wu Ming venne lanciata in rete: seppelliamo il governo delle larghe intese sotto un asteroide.
Come? Attraverso racconti a più mani avente un unico finale ovvero che del governo Letta rimanesse solo un gran cratere.
Cento autori hanno raccolto la sfida e hanno risposto entro il 16 giugno (c'è in mezzo pure qualche quindicino di cui non sveleremo il nome nemmeno sotto tortura!). Da quel momento è partita un'altra sfida: produrre in tempi brevi un ebook scaricabile gratuitamente dal sito di Giap dei Wu Ming.
Il 10 agosto il traguardo è stato tagliato e da questo link potete farne il download http://www.wumingfoundation.com/giap/
Chi vuole può usare Twitter e Facebook con l'hashtag #Tifiamoasteroide per esprimere commenti, applausi o fischi.
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
martedì 09 luglio 2013
Un quindicino a Istanbul
09 lug 2013 : 20:57  di Francesco
Luca Tincalla è un "lettore esterno" de iQuindici in procinto di diventare titolare: questione di disponibilità di connessioni e diverrà un lettore ufficiale. Ma ha una "caratteristica" che al di la del fatto di essere quindicino gli da in questo periodo validi motivi per esprimersi ed essere letto: vive ad Istanbul ed ha partecipato in prima persona alle proteste di questo ultimo periodo. Già ve ne abbiamo dato notizia, ed abbiamo passato il contatto anche ai "cugini" Wu Ming. Con un po' di ritardo (sempre lenti noi!) pubblichiamo la raccolta di articoli che Luca ha scritto nel periodo delle manifestazioni (detta così pare chissà quando, ma si tratta di pochi giorni fa!), collezionati in un unico PDF accompagnato da un po' di foto. Lettura imperdibile: dunque non perdetevela!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
venerdì 14 giugno 2013
COMUNICATO DELLA PIATTAFORMA DEGLI EDITORI
14 giu 2013 : 17:43  di Francesco
(Dal nostro inviato a Istanbul) In Turchia, come forse saprete, da quasi due settimane resistiamo contro un regime dispotico che fa della censura una delle sue armi migliori. L’ultimo bollettino parla di 4 morti e 4947 feriti. Questo è il manifesto degli editori turchi in italiano http://www.editorlerplatformu.com/bildiriler-declarations/comunicato-della-piattaforma-degli-editori.html ; e se lo vorrete dividere tra voi editori italiani, magari organizzarvi per una protesta comune, casomai metterlo nei vostri profili FB et similia… la Turchia ed io non smetteremo mai di ringraziarvi. Siate la nostra voce!
COMUNICATO DELLA PIATTAFORMA DEGLI EDITORI Ogni tipo di censura è contagioso. E l’autocensura è la forma di contagio più ingannevole, più offensiva e la più letale. Per la sua natura, la capacità di offuscare la realtà, di accecare e rendere dipendenti, ha acquisito una ‘legittimità’ innegabile. Quando le società diventano immuni a questo contagio inseriscono l’idea di libertà e la realtà in una scatola nera. In qualche modo queste scatole nere vengono sempre inevitabilmente perse o fatte scomparire da chi detiene il potere. Quando qualcuno non riesce a esprimere in modo libero i propri pensieri, non si può che parlare di un’esistenza fasulla. La paura e l’ansia non sono un modo di vivere, ma una forma di morte. Un albero può essere un semplice simbolo, se entra a far parte della vita diventa un simbolo vitale: le persone che intendono vivere liberamente non sono dei fantocci. Non si può controllare la determinazione di vivere, la libertà di respirare, diritto fondamentale. Una società che non respira, non riesce a pensare e una società che non pensa regredisce e viene rinchiusa in un pensiero unico. Così le persone diventano fantocci, con orizzonti ristretti e una mentalità chiusa. La terra su cui si vive è un punto di non ritorno. Le società devono salvaguardare i propri ‘spazi di vita’, non ‘spazi di morte’. Noi crediamo che i libri che si basano su un pensiero libero e indipendente rappresentino uno spazio di libertà e che facciano nascere. Grazie ai libri respiriamo, grazie ai libri esistiamo. Perché noi ricerchiamo un pensiero libero, indipendente, creativo, e vogliamo conoscere e far conoscere la realtà diffondendo la conoscenza e il pensiero libero. I media turchi devono poter aprire il prima possibile ‘le scatole nere’ e mostrare la realtà. Oggi è il giorno in cui le persone definite “una piccola minoranza”, dei “marginali”, invisibili, stigmatizzate, tutte insieme, fianco a fianco, sono libere di respirare. È il giorno in cui si mostra un’estetica della resistenza composta dalla diversità dei colori e dalla capacità di ribellarsi. Oggi è il giorno in cui diciamo apertamente che viviamo dalla parte del bello e del buono, che viviamo in modo indipendente e senza paura, e che usiamo il nostro diritto a respirare. Cacciate via questo fumo, questa nube di gas. Lasciate che tutti respirino e che le menti si illuminino. Le armi sono il simbolo della codardia. L’uomo é bello quando resiste come un albero. LA PIATTAFORMA DEGLI EDITORI TURCHI ISTANBUL/ TURCHIA
NATURALMENTE IQUINDICI ADERISCONO!
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
sabato 08 giugno 2013
Giovani turchi
08 giu 2013 : 20:53  di Francesco
Cari miei,

oggi è una bella giornata a Istanbul. Una bella giornata di sole, ma anche una bella giornata di nuove speranze. Il vostro lettore sta bene, si è preso un po' d'acqua gasata, un po' di gas al peperoncino e un po' di lacrimogeni nei primi giorni; ma ora sta bene.
Ho riflettuto poco, a dire il vero, se partecipare o meno a questa resistenza. E' venuto tutto spontaneo. Forse un giorno mi fermerò a pensare come mai non mi sono messo da parte, ma non ora. Ora la piazza ha bisogno di me. Ora gli ignoranti giornalisti hanno bisogno di me. Ora io ho bisogno di me. Perché se non avessi partecipato a questa protesta non potrei, ora, guardarmi allo specchio. Ci sono dei momenti in cui la vita chiama; ecco, questo lo è stato. Come nel libro di mio nonno Luigi, nel pezzo in cui dice che il comunismo lo ha reso una persona migliore, gli ha fato un senso, altrimenti, forse, sarebbe rimasto un "mascalzone".
In un cero senso, questo ho sentito. Ma per me la chiamata non si chiama comunismo, si chiama libertà. Anche se i due termini non è detto che siano antagonisti... ma la filosofia la lascio a qualcun'altro. Per me è tempo di agire. Agire dopo aver pensato, ma non pensato troppo; ché il lungo pensiero logora la mente e debilita l'azione.
Dopo tante parole spese con i giornalisti italiani che non sapevano un emerito cazzo su quello che stava succedendo - e tutt'ora succede - qui, il minimo che potevo fare per voi è scrivervi queste due righe.

Ho scritto due articolo su quanto è successo - quanto succede - in Turchia in questi giorni. E' importante che queste "notizie" girino il più possibile per impedire che in Italia si pensi che questa è stata una manifestazione contro l'islam, o contro il divieto dell'alcool, contro l'abbattimento degli alberi. E' troppo riduttivo. Io ho scritto due pezzi e se vorrete condividerli con chi vi pare, io ve ne sarò grato.

Il primo è surreale:

http://www.oltremedianews.com/13/post/2013/06/voci-dalla-turchia-una-colpevole-innocenza.html

Il secondo è più giornalistico:

http://firstlinepress.org/se-loro-sradicano-alberi-nel-presente-noi-gli-leggiamo-le-pagine-per-un-futuro-migliore/

Grazie in anticipo per tutto lo spam che farete smile, vi abbraccio.

Luca

P.S. Preparate una colletta... smile
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
venerdì 26 aprile 2013
115 autori, un solo romanzo
26 apr 2013 : 17:27  di Francesco
115 autori, un solo romanzo. Questo è In Territorio Nemico, il primo romanzo scritto con il metodo SIC, ovvero Scrittura Industriale Collettiva, sotto il coordinamento dei due ideatori, gli scrittori fiorentini Vanni Santoni e Gregorio Magini.
Tre personaggi inventati si muovono nell’Italia della guerra civile e dell’occupazione tedesca, tra l’armistizio e la liberazione, simboleggiando alcune delle possibili scelte cui si trovarono di fronte gli italiani dell’epoca. Se le loro storie, pur simboliche, sono inventate, tutto il resto è rigorosamente vero, come solo il lavoro di 115 persone può fare, partendo da aneddoti d’epoca, fino a documenti, fonti e reperti originali.

Un centoquindicesimo del lavoro è un “quindicesimo” di noi, Franco Ferrè, lettore fedele dal 2007 che proprio grazie a iQ venne a sapere del bando con cui Magini e Santoni reclutavano i potenziali SICsters nel lontano 2009.

Questo è il link al calendario del Tour di presentazioni ITN http://www.scritturacollettiva.org/blog/in-territorio-nemico-in-tour
La pagina Pinterest di ITN http://pinterest.com/minimumfax/in-territorio-nemico/
stampante amichevole
Commenti sono chiusi per questo articolo
Categorie Notizie
Benvenuto
Username o Email:

Password:




[ ]

Donazione
Invia una donazione a -e-mail- per sostenere la Repubblica democratica dei lettori
Donaz_IQ
Dovuto: 01 giu 2016 : 14:00
0% donated
Stato (EUR): 0/100
Rimanente: €100.00
Totale donazione nel periodo prefissato: €0.00



I donatori più recenti: Nessuno